Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Don Bosco Vallecrosia Intemelia inaugura il nuovo campetto sintetico e intitola la Scuola Calcio “Mauro Rabozzi” fotogallery

"Finalmente il sogno è stato realizzato, questa piccola e meravigliosa struttura verrà utilizzata dai nostri ragazzi" - dice il presidente Todaro

Camporosso. E’ stato inaugurato il nuovo campetto sintetico che il Don Bosco Vallecrosia Intemelia, affiliato al Torino FC Academy, ha realizzato al Campo Zaccari. 

Tantissime persone hanno partecipato al taglio del nastro del progetto messo in atto dalla società biancorossa per far sì che i ragazzi avessero un campo in più in cui giocare ed allenarsi. “Un progetto reso possibile grazie ad un significativo contributo del presidente Vincenzo Todaro e del nostro tesoriere Bruno Sassone – spiega il direttore sportivo Simone Giovinazzo Un ringraziamento va anche ai nostri sponsor che con il loro sostegno e la loro passione per questo sport hanno contribuito alla realizzazione di questo impianto”.

“Per il Don Bosco Vallecrosia Intemelia è un giorno di festa dove ha vinto lo sport – afferma il presidente Vincenzo TodaroGrazie ad un gruppo di persone che fermamente ha voluto la realizzazione di questo progetto. E’ il nostro valore aggiunto. Finalmente il sogno è stato realizzato, questa piccola e meravigliosa struttura verrà utilizzata dai nostri ragazzi che finalmente avranno la possibilità di fruire di strutture adeguate alle loro esigenze. Un pensiero va al nostro presidente onorario nonché fondatore della società Franco Chiossi, che per motivi di salute non può essere qui. Inoltre vorrei ringraziare tutti i genitori che scelgono i colori del Don Bosco Vallecrosia Intemelia per i loro figli. Infine vorrei porgere un saluto a due persone importanti per questa società perché hanno fatto un pezzo di storia: Marino Moraglia e Carla Arabia. Un ringraziamento va anche a Ivan Busacca, responsabile dell’Academy Torino. Per concludere un ringraziamento va al nostro direttore tecnico Francesco Lapa e a tutti i collaboratori tecnici”.

La società ha deciso inoltre di intitolare il “suo bene più prezioso”, la Scuola Calcio, all’indimenticabile allenatore Mauro Rabozzi, scomparso a 42 anni a causa di una brutta malattia. “Tecnico e uomo che ha saputo insegnare i principi fondamentali e valorizzare i nostri atleti negli anni, pertanto da quest’oggi la nostra Scuola Calcio porterà il suo nome con orgoglio” – dice il presidente Vincenzo Todaro. Sono stati consegnati anche dei riconoscimenti alla famiglia Rabozzi in memoria di Mauro; a Rocco Gilio, che si è occupato a titolo gratuito alla progettazione e alla realizzazione del campo; al Comune di Vallecrosia e a quello di Camporosso.

All’occasione erano presenti, oltre ai membri del Don Bosco Vallecrosia Intemelia (dal presidente, ai dirigenti e agli allenatori), i genitori, i giocatori, la Croce Azzurra di Vallecrosia e le amministrazioni comunali di Camporosso, rappresentata dal vicesindaco Maurizio Morabito, e di Vallecrosia, rappresentata dal sindaco Ferdinando Giordano e dall’assessore allo Sport Emidio Paolino. Erano presenti inoltre anche i candidati sindaco della Città della Famiglia alle prossime amministrative Armando Biasi, Silvano Croese e Fabio Perri, accompagnati da alcuni membri delle rispettive liste. 

“Un ringraziamento va a tutte le persone che si sono dedicate a quest’iniziativa mettendo la loro professionalità, le loro competenze e anche le loro garanzie, che non sono poca cosa, perché un campo di questo tipo, sintetico, è sicuramente un fiore all’occhiello per l’unione sportiva dilettantistica Don Bosco Vallecrosia Intemelia qui a Camporosso. E’ un impegno che hanno fatto con la certezza che, avendo fatto poi una pratica per un finanziamento, arriverà a loro una ricopertura quasi totale dell’esborso che hanno fatto. E’ una bella cosa, ci hanno davvero creduto, mettendoci la faccia e la finanza per realizzare una struttura che sarà un punto d’orgoglio per le amministrazioni di Camporosso, che è la proprietaria del suolo, per il Comune di Vallecrosia e per la fiducia che ci ha dato la Regione Liguria” – dice il sindaco di Vallecrosia, Ferdinando Giordano.

“Vorrei focalizzarmi un attimo su queste persone che oltre ad averci messo l’anima e il cuore oggi piangono dalla contentezza per aver raggiunto questi risultati. E’ la cosa più bella che possa esistere – sottolinea l’assessore allo Sport di Vallecrosia, Emidio Paolino Porto il saluto dell’onorevole Di Muro a tutte queste persone. L’onorevole anche per quest’iniziativa si è dato da fare. Penso che a breve avremo senz’altro un qualcosa di positivo che andrà a pagare tutte queste persone dell’impegno e dei sacrifici che fanno per portare avanti questo discorso. L’onorevole Di Muro è con voi a 360 gradi”.

“Porto i saluti dell’amministrazione di Camporosso. Noi continueremo a collaborare perché lo sport è sociale. Qua ci sono tanti bambini di tutti i Comuni e perciò ringrazio il Don Bosco Vallecrosia Intemelia che con i suoi volontari seguono i nostri figli. Il Comune di  Camporosso sarà sempre a vostra disposizione e presente”– dichiara il vicesindaco Maurizio Morabito.