Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grande gara per gli atleti del CS Sanremo al torneo Sharin Cup fotogallery

Soddisfatti i tecnici Nicola Gianforte, Nino Scalzo, Andrea Scalzo, Ettore Guarnaccia e Mastrorillo Giuseppe

Più informazioni su

Sanremo. Grande gara per gli atleti del CS Sanremo domenica 6 maggio nel secondo torneo Sharin Cup organizzato dal Sharin Judo di Savona.

Nella mattinata si sono svolti gli incontri per le categorie agonisti Esordienti B ed Esordienti A ed il Cs Judo Sanremo ha partecipato con 5 atleti che hanno portato a casa tre podi. Questi i risultati: Galasso Simone 1° classificato cat 66 kg, Mastrorillo Matteo 2° class. cat 50kg, Di Michele Nicole partecipa in due categorie 52 kg e 63 kg e riesce a conquistare ben due podi: nelle prima si classifica 2° e nella seconda, ben più impegnativa, riesce a salire sul gradino più alto.

Pagano ancora la poca esperienza invece Potinga Giorgio e Di Michele Jody che restano di poco al di sotto del podio.
A metà giornata sono quattro i ragazzi sanremesi che ben figurano Iezzi Federico 1° class.to, Meluso Cristina 1° class.ta, Neumann Andrea 2° e Ragni Matteo 3°.

Nel pomeriggio sono le categorie dei più piccoli che si affrontano e che confermano al club sanremese  ottimi risultati  in ogni reparto. Questi le categorie e i risultati: cat. fanciulli 2009/2010 Maiano Alessio 2°, Scalzo Gnevra 2°, Bellone Tommaso 3°, Bottero Elisa 1°, Tiziano Nicolo’ 1°, Mastrorillo Andrea 2°, Pritula Alessandro 3°
cat. bambini aeb 2011/2012/2013/2014, Capello Daniele 1°, Caracausi Tommaso 3°, Papa Diego Francesco 2°, Borea Federico 3°, Di Michele Emily 3°, Pesce Ludovica 1°, Lopresti Leonardo 1°, Carota Matteo 1°, Colucci Arianna 3°, Colucci Tommaso 2°, Tiziano Claudio 3°, Vota Giovanni 3°.

Gli atleti sono stati supportati dai tecnici Nicola Gianforte, Nino Scalzo, Andrea Scalzo, Ettore Guarnaccia e Mastrorillo Giuseppe che si dichiarano molto soddisfatti e vogliosi di migliorarsi ulteriormente continuando a dare il massimo per far crescere i loro ragazzi sia sul tatami che nella vita. Un ringraziamento particolare va anche ai genitori che con passione e pazienza hanno vissuto una lunga e faticosa “giornata da palazzetto” fino al tardo pomeriggio.

Più informazioni su