Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il dianese Niccolò Bonifazio quarto nella seconda tappa del Giro d’Italia foto

La terza tappa sarà da Be'er Sheva a Eilat

Diano Marina. Il dianese Niccolò Bonifazio della Bahrain-Merida dopo aver affrontato la prima tappa del Giro D’Italia, la Cronometro Individuale di 9,7 km con un dislivello di 200 m, oggi ha dato il meglio di sé nella seconda tappa da Haifa a Tel Aviv di 167 km con un dislivello di 800 m.

E’ infatti arrivato quarto subito dopo a Elia Viviani (Quick-Step Floors) che si è aggiudicato la tappa, a Jakub Mareczko (Wilier Triestina – Selle Italia) ed a Sam Bennett (Bora – Hansgrohe).

Un soffio dal podio per il giovane ciclista di Diano Marina che ha mostrato la sua determinazione a conquistare il traguardo. Domani affronterà la terza tappa da Be’er Sheva a Eilat di 229 km con un dislivello di 1.000 m. E’ leggermente ondulata interamente nel deserto del Negev. La strada sempre ampia e ben pavimentata attraversa lunghe distese di pietre con alcune asperità altimetriche in particolare nell’attraversamento del Ramon Crater dove in uscita da esso (breve salita), in località Faran River, è posto un GPM. Finale tutto in leggerissima discesa verso il Mar Rosso con attraversamento cittadino prima della linea di arrivo.

Gli ultimi 6 km sono caratterizzati dal passaggio attraverso la strettoia di un check-point seguita da una sequenza di rotatorie. A 1,6 km dall’arrivo vi sarà un’inversione di marcia attorno alla rotatoria per poi percorrere l’ultimo km con l’ultima curva a 350 m dall’arrivo.