Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Masters 1000 di Monte Carlo, Fognini-Bolelli volano in semifinale nel doppio maschile

Durante i quarti i finale Fognini ha avuto però un battibecco piuttosto acceso con l'arbitro della partita

Monaco. L’armese Fabio Fognini, che è stato eliminato dal singolare maschile al Masters 1000 di Monte Carlo 2018, il primo dei tre tornei di questo calibro che si disputeranno su terra a partire dalle prossime settimane, continua la sua avventura sulla terra rossa monegasca nel doppio maschile.

Il tennista di Arma di Taggia, che resta stabile in 20esima posizione come migliore degli azzurri nel ranking, insieme a Simone Bolelli ha passato i sedicesimi di finale per il ritiro del duo formato da Tomáš Berdych e Fernando Verdasco. Negli ottavi di finale la coppia italiana ha vinto l’incontro con Łukasz Kubot e Marcelo Melo per 2-6, 6-2, 10-7.

Gli azzurri hanno poi passato i quarti di finale sconfiggendo Michael Venus e Raven Klaasen per 7-6, 6-3. Durante la partita Fognini ha avuto però un battibecco piuttosto acceso con l’arbitro della partita. Durante il tie break del primo set la tensione si è alzata al punto che sul 4-4 è stato costretto ad intervenire addirittura il Supervisor. Dopo il servizio di Klaasen, Bolelli risponde in modo vincente ma Fognini alza il braccio di riflesso, come per reclamare un doppio fallo avversario. Il punto, dopo un acceso dibattito con il Supervisor, è stato assegnato agli avversari. La decisione ha scatenato l’ira di Fognini, che, convinto di avere fatto punto, aveva cancellato dal campo il segno della pallina. Per questo motivo, il tennista, ha per diversi minuti protestato con l’arbitro, addirittura minacciando di non continuare la partita, che invece ha proseguito e vinto. Oggi così la coppia italiana affronterà in semifinale gli statunitensi Bob Bryan e Mike Bryan.

(Foto da profilo Facebook di Fabio Fognini)