Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Montecarlo sono andati in scena gli esami internazionali della “Méthode Russe di Lorena Baricalla” foto

Si sono svolti nel prestigioso Auditorium Principe Ranieri III

Monaco. L’evento 2018 degli Esami Internazionali di Danza Classica della “Méthode Russe de Monte-Carlo de Lorena Baricalla” si è svolto sabato 21 e domenica 22 aprile nel prestigioso Auditorium Principe Ranieri III a Monaco, sede dell’Orchestra Filarmonica, in presenza di personalità della danza, dell’arte e della cultura.

La manifestazione era realizzata in collaborazione con il Centro Culturale Russo di Monaco ed era organizzata dalla PromoArt Montecarlo Production. La “Méthode” nasce dall’esperienza artistica e pedagogica dell’étoile e coreografa internazionale Lorena Baricalla secondo la tradizione russa che si è sviluppata a Monte-Carlo ad inizio ‘900 con la creazione dei Balletti Russi di Diaghilev.

Originaria di Monaco, Lorena Baricalla si è diplomata col massimo dei voti presso l’Accademia “Principessa Grace” di Monte-Carlo con la nota maestra russa Marika Besobrasova, con la quale ha continuato a lavorare anche a seguito. Ha danzato i primi ruoli presso i Balletti di Monte-Carlo (da Shéhérazade con Eric Vu An, “Marco Spada” con Rudolf Nureyev , a “Il Figliol Prodigo” di Balanchine e “Les Deux Pigeons” con Fréderic Olivieri) ed ha sviluppato una carriera internazionale in 35 paesi nel mondo. Proseguendo in parallelo la sua carriera di artista prodotta dalla PromoArt Montecarlo Production, Lorena Baricalla ha fatto evolvere le sue conoscenze mettendo a punto la propria metodologia di insegnamento.

La “Méthode” sostiene i giovani ballerini e le scuole di danza. Offre un sistema di valutazione unico che permette di situare l’allievo nel panorama internazionale della danza secondo 14 livelli di studio. L’idea innovativa è quella di aver creato quella che si può definire un’Accademia “globale” dando la possibilità a tutte le Scuole di accedere ad un programma didattico basato su criteri internazionali che si sviluppa attraverso gli Stages di Perfezionamento durante l’anno e gli esami annuali.

All’evento ha partecipato una selezione di più di 100 candidati provenienti dalle 11 scuole affiliate alla Méthode in Italia e Francia. La prima giornata ha previsto uno stage di perfezionamento su scena con Lorena Baricalla mentre la seconda giornata si sono tenuti gli Esami Internazionali seguiti da un breve spettacolo con tutti i partecipanti.
Le lezioni del sabato e della domenica sono state accompagnate al pianoforte da Patricia Krawczynska e Imelda Cartwright, pianiste della compagnia dei Balletti di Monte-Carlo.

Le giurie della “Méthode” sono sempre composte da étoiles della Danza: pertanto insieme all’etoile Lorena Baricalla erano presenti nel 2016 Marco Pierin, etoile della Scala di Milano e Randy Diamond, etoile al Balletto di Stoccarda, entrambi suoi partners. Nel 2017 Eric Vu An, etoile dell’Opera di Parigi suo partner ai Balletti di Monte-Carlo in “Sheherazade”, e l’étoile Luciana Savignano della Scala di Milano.

Quest’anno si sono uniti in Giuria l’etoile Jozef Varga, attualmente interprete dei grandi ruoli classici dalla “Bella Addormentata” a Giselle e del repertorio moderno presso l’Het National Ballet ad Amsterdam, il quale ha in passato danzato nelle coreografie di Lorena Baricalla per gli spettacoli prodotti dalla PromoArt Monte-Carlo; e l’etoile e coreografo Toni Candeloro, ospite di compagnie internazionali quali il Balletto di Cuba e la Zurich Opera, partner di C. Fracci, L. Savignano e A. Ferri. Candeloro è per di più specialista del repertorio dei Balletti Russi di Diaghilev e possiede una delle più prestigiose collezioni sulla danza esposta al Museo d’Arte Russa di San Pietroburgo, ai Musei Civici Veneziani, al Museo Teatrale della Scala di Milano; è Direttore Artistico dell’Associazione Mikhail Fokine.

Erano presenti Natalia Bereza Presidente del Centro Culturale Russo di Monaco che ha rappresentato S.E. Ekaterina Semenikhina, Console Onorario di Russia nel Principato; Alisson Irien de Augustinis, Segretario Generale del Centro Culturale Russo di Monaco. Ospite S.E Cristiano Gallo Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco. Ha presenziato un comitato d’onore composto da artisti e personalità internazionali: Marcos Marin, artista della Fondazione Principe Alberto II di Monaco; Serge Liagre, Fondatore di “Villa Rosemaine” Collezione Haute Couture Vintage; Marketa Hakkinen, fashion designer che ha partecipato alle recenti Fashion Week di New York, Los Angeles, Parigi e moglie del noto pilota di Formula1 Mikka Hakkinen; l’agente artistico Martial Benhamou; la Fashion PR di Milano Francesca Fortini; Doune Roux, pittrice parigina e moglie del cantante francese Corbier; Laetitia Duviviez, pittrice monegasca; Krissy Pesciglione-Cuni, CEO di Opportunity, social network del Principato di Monaco.

Momento di incontro e scambio artistico fra le personalità, la manifestazione vuole trasmettere ai giovani i valori dell’arte, della cultura e della danza, simbolo di rigore e disciplina, attraverso esempi positivi. Provenienti dalle Scuole affiliate in paesi e città diverse, i giovani possono inoltre beneficiare di un momento di confronto ed interazione.

Durante la parte istituzionale intense emozioni hanno costellato la consegna delle 11 borse di studio offerte ai ballerini meritevoli delle Scuole Affiliate per lo Stage di Perfezionamento della “Méthode” a luglio da: PromoArt Montecarlo Production, Fil Rouge BMG Prod, CTNT Canovas, Opportunity social network, Laetitia Duviviez, Doune Roux, Marketa Hakkinen, il Centro Culturale Russo. La nota marca Freed of London ha offerto un paio di scarpette da punta ad una piccola ballerina nel suo primo anno di studio del lavoro sulle punte.

Nel Bicentenario della nascita (1818-2018) è stato reso un Omaggio su scena al coreografo Marius Petipa, creatore del grande repertorio russo dal Lago dei Cigni alla Bella Addormentata e Lo Schiaccianoci. Fu proprio Diaghilev, mecenate dei Balletti Russi di Monte-Carlo ad invitare Petipa in Europa rendendo noti i suoi balletti. Toni Candeloro è promotore di questo Omaggio iniziato a gennaio al Conservatorio Nazionale di Danza di Parigi, a marzo presso la Scuola Vaganova di San Pietroburgo, e all’Università di Roma prima di questa tappa monegasca.

La manifestazione in quanto incontro culturale ha previsto anche l’esposizione di opere d’arte e materiale storico:

– “I grandi artisti russi……da Tchaikowski a Nijinski” quadri e sculture dell’artista brasiliano Marcos Marin. Queste opere sono state esposte 2 anni fa al “Manège” del Cremlino a Mosca e successivamente presso il Museo Alexander Burganov di Mosca (Burganov e Marin, sono entrambi artisti patrocinati dalla Fondazione Pierre Cardin).
-“Diaghilev e Petipa, un connubio d’eccezione” con pezzi storici della collezione privata dell’étoile Toni Candeloro esposti precedentemente a San Pietroburgo.
-“Ritratto dell’etoile Lorena Baricalla in Carmen ed opere pittoriche” di Doune Roux, pittrice basata a Parigi.
-“Vedute di Monte-Carlo ed opere pittoriche” della pittrice di Monaco Laetitia Duviviez.
-“Yves Saint Laurent, maestro della Haute Couture”, con abiti della Collezione “Villa Rosemaine – Haute Couture Vintage” di Serge Liagre. Il teatro e la moda sono sempre stati strettamente legati e Saint Laurent era amico intimo del coreografo Roland Petit (di cui Liagre è stato braccio destro) e dell’etoile Zizi Jeanmaire, realizzando i costumi per i loro spettacoli, cosi come Hervé Leger e Gianni Versace. La Collezione comprende costumi del 18° e 19°secolo ed abiti Haute Couture di Dior, Balmain, Fath, Grès, ecc, ed è stata esposta a New York, Parigi.

I giovani ballerini ed i loro accompagnatori parteciperanno inoltre al sabato agli “Incontri con gli Artisti” organizzati con Marcos Marin e Laetitia Duviviez sul tema dell’Arte, e con Francesca Fortini sulla moda oggi ed il connubio fra il teatro ed i grandi stilisti. Su invito un “Cocktail” è stato offerto da Marcos Marin. La manifestazione ha beneficiato del sostegno della direzione del Turismo e dei congressi del Principato di Monaco.