Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Bordighera apre il Piatti Tennis Center, l’ideatore: “Voglio che sia una casa per tutti i tennisti” foto

La struttura si compone di 4 campi, una sauna, una palestra e molto altro, il tutto accompagnato da professionisti del settore, medici e coach internazionali

Bordighera. Nella città delle palme é stato inaugurato oggi il Piatti Tennis Center, nato dall’idea di Riccardo Piatti. Originario di Como, classe 1958, Piatti è diventato maestro nel 1982 dopo aver frequentato la Scuola Nazionale Maestri Tennis e oggi è l’allenatore di alcuni tra i più grandi tennisti in circolazione del calibro di Novak Djokovic, Ivan Ljubicic, Richard Gasquet, Milos Raonic e Borna Coric.

Nonostante la struttura sia già operativa da diversi mesi, solamente oggi è stato tagliato il nastro che dà ufficialmente il via all’attività dell’impianto sportivo. “E’ un momento molto emozionante per noi perché si avvera il nostro sogno – dichiarano i soci -, abbiamo fatto un grande lavoro di squadra per raggiungere questo risultato e senza l’affiatamento che esiste tra noi non avremmo ottenuto tutto ciò“, proseguono. Ciò che l’ideatore, Riccardo Piatti, ha voluto creare è una vera e propria “casa”, come lui stesso definisce il suo centro: “Voglio che sia un luogo aperto a tutti, costituito da persone unite tra loro”, afferma.

Primo scopo del centro é la preparazione dei migliori atleti italiani e internazionali per i tornei del circuito ATP/WTA e l’addestramento dei giovani atleti che partecipano ai circuiti internazionali ITF Junior e Tennis Europe. Secondo scopo di questa neonata struttura è dare supporto ai maestri dei circoli partner, per permettere ai loro giovani atleti di essere allenati con le più aggiornate tecniche di allenamento. “Il mio scopo è educare le persone che vogliono giocare a tennis – afferma Piatti -. Ovviamente voglio allenare i professionisti, ma voglio principalmente essere un educatore per tutti i tennisti di talento e far crescere i giovani allievi. Uno dei miei obiettivi principali è quello di scoprire dei giovani talenti, accompagnarli nella crescita e farli arrivare ad alti livelli“, prosegue.

La struttura si compone di 4 campi con superficie veloce, di cui due coperti da struttura fissa e due scoperti, tutti dotati di illuminazione artificiale a led con 500 lux medi. Uno dei campi indoor e uno outdoor sono attrezzati con il sistema Play-Sight Smart Court con 10 telecamere fisse per l’analisi tecnico tattica dell’atleta, mentre i restanti due adottano il sistema Play-Sight Live Court per il live streaming, sistema che permette all’atleta di poter rivedere le proprie sedute di allenamento. “Abbiamo investito molto sulla tecnologia, questo perché amo molto curare i dettagli, sono molto scrupoloso“, dice di sé Piatti.

Non solo campi da tennis, infatti il Piatti Tennis Center può vantare anche una sauna finlandese, una palestra, una vasca di recupero a 8°C, una sala per videoanalisi e sedute tecniche, una sala relax, un’infermeria, un ufficio direzionale, una sala riunioni, una reception e un’hall ricettiva. 

Gli atleti che decideranno di allenarsi nella struttura potranno godere di un eccezionale supporto medico con il dottor Claudio Zimaglia per il servizio di osteopatia e fisioterapia, il dottor Alfio Caronti per l’analisi chiropratica e il dottor Matteo Forloni, nutrizionista e consulente alimentare. La prevenzione, al Piatti Tennis Center, è considerata un aspetto importante e viene applicata su ogni atleta, sottoponendoli ad un check-up completo preventivo. Anche la mente del tennista deve essere trattata con un occhio di riguardo poiché si tratta di uno sport individuale capace di intaccare l’autostima, pertanto può rendere insicuri gli atleti; di questo aspetto si occupa invece il dottor Vercelli, assistente anche della squadra di calcio Juventus.

Lo staff è composto da circa 20 persone, lavora in modo continuato e supporterà gli atleti 365 giorni all’anno, affiancato da coach esterni e atleti che svolgono invece un’attività giornaliera. 

Piatti, ormai grande esperto di questo sport, ha le idee molto chiare: “Il mio scopo è quello di lavorare sulla tecnica perché se ad un giovane tennista insegno le basi è molto più facile che arrivi al professionismo, solo successivamente lavoro sul fisico. Costruire le basi permette di arrivare al risultato, ma ci vuole tempo e pazienza, ci saranno momenti facili e momenti difficili, la cosa importante è che capiscano che la tecnica é fondamentale; vedo spesso tennisti di alto livello commettere errori banali, quello che voglio insegnare agli atleti che passeranno di qui è che bisogna essere rigorosi e avere disciplina“.

Non solo tennisti italiani, ma anche tanti stranieri: “Lavoriamo con persone provenienti dall’estero, abbiamo attualmente un ragazzo originario della Cina di 21 anni e un croato del 2001; si tratta di ragazzi in crescita che stiamo formando al meglio“, afferma Riccardo Piatti.

Ad accompagnare il famoso allenatore di campioni in questa avventura, i coach internazionali Dalibor SirolaMassimo SartoriCristian Brandi, quest’ultimo in passato giocatore della coppa Devis e allievo dello stesso Piatti che di lui dice: “E’ una persona di cui posso fidarmi ciecamente“. Il loro compito è quello di accompagnare i giovani atleti dalla categoria Junior a quella del professionismo, inoltre si occupano dei tornei a cui prendono parte.

Il Piatti Tennis Center ha solo pochi mesi di vita, ma i suoi creatori pensano già di espandersi: “Abbiamo in progetto di creare altri due campi e ora stiamo pensando a quale superficie utilizzare“.

Per maggiori informazioni è disponibile il sito web del nuovo centro di tennis: www.piattitenniscenter.it.