Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C, la Rari Nantes Imperia vince a Camalich-Neri contro il Livorno Nuoto

La squadra non si emoziona all'esordio e mette i primi tre mattoncini in una serie piena di insidie

Imperia. La Rari Nantes Imperia non si emoziona all’esordio e mette i primi tre mattoncini in una Serie C piena di insidie. I giallorossi vincono 8-11 alla Camalich-Neri contro Livorno Nuoto: Imperia ha dovuto sudare la vittoria contro una squadra molto fisica.

Oltre alla categoria, sono tante le novità. Tra i pali c’è il ‘giovane-veterano’ Merano: compiute tutte le trafila giovanili, in questa stagione difenderà la porta della Prima Squadra. In acqua, la Rari può contare sui prestiti savonesi di Ramone (che invece è un habitué) e Merkaj, oltre al gradito ritorno di Taramasco che si alternerà con le giovanili biancorosse. Le certezze in acqua, ancor più nello spogliatoio, trovano conferma nel Capitano Filippo Rocchi, in Andrea Somà e Filippo Corio: tre imperiesi che, per amore della Rari, hanno scelto di scendere di categoria nonostante le tante richieste pervenute da vari club di A1 e A2. E dalla panchina, la squadra viene guidata da Andrea Pisano ed Enrico Gerbò.

L’arbitro fischia il via, la palla è in acqua e comincia una nuova stagione. Il primo gol del 2018 è del centroboa Filippo Corio, seguito da Capitan Rocchi. Livorno sfrutta la superiorità numerica per rifarsi sotto, ma Corio riporta i suoi sul doppio vantaggio: alla prima sirena, il punteggio è 1-3. Un black-out imperiese risveglia i labronici che trovano il pari; ad un minuto e mezzo dall’intervallo lungo, però, è il giovanissimo Taramasco a risollevare la Rari. Primo gol tra i grandi per lui! Alla ripresa comunque si arriva sul 4-4 perché Livorno riacciuffa il punteggio nell’ultima azione del secondo quarto.

Ancora Livorno nella ripresa. I padroni di casa si trovano a comandare il risultato per due volte ma prima Capitan Rocchi poi Corio trovano il pari. Negli ultimi 140 secondi del terzo tempo, Imperia infila un uno-due micidiale con Durante e ancora Capitan Rocchi. La Rari soffre ma non verrà più ripresa. Nei restanti otto minuti, si va avanti punto a punto con una bella doppietta di Corio (pokerissimo per lui) ma è decisivo Merano. A due minuti dalla sirena, sull’8-10, infatti l’arbitra fischia un fallo da rigore contro Ramone ma Merano è freddo e respinge il penalty, anche per lui è la prima neutralizzazione tra i grandi! Nel finale, proprio Ramone si fa perdonare segnando il definitivo 11-8.

TABELLINO

LIVORNO NUOTO – R.N.IMPERIA 8-11
(1-3; 3-1; 2-4; 2-3)
LIVORNO – Zantagna, Biocca 2, Fantini, Luzzi , Pisani 1, Paggini, Pizzo, Ungarelli 1, Samminiatesi, Nagelli 1, Turrini 2, Bernini, Fachinetti 1.
IMPERIA – Amoretti, Mirabella, Giostra, Ramone 1, Merkaj, Taramasco 1, Durante 1, Corio 5, Russo, Somà, Rocchi cap. 3, Kovacevic, Merano. All.: Pisano
Note: in porta Merano col numero 13 (I); nel quarto tempo Merano (I) para rigore a Nagelli (L). Sup.Num. Livorno 3/11 + un rigore sbagliato; Imperia 1/6. Uscito per limite di falli Ramone (I) nel quarto tempo.