Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Argentina Arma, successi per il settore giovanile foto

"L'obiettivo è quello di rendere il calcio, e lo sport in generale, accessibili a tutti"

Arma di Taggia. La S.S.Argentina riserva da sempre una particolare attenzione al settore giovanile. Attenzione che può essere considerata una vera e propria vocazione per quanto fatto negli ultimi anni: su tre partecipazioni alla Serie D, l’Argentina ha saputo collezionare altrettanti successi nella speciale classifica che premia le società con in campo il maggior numero di giovani calciatori. Anche quest’anno, alla quarta partecipazione, la società rossonera è provvisoriamente prima nella speciale graduatoria sopra menzionata.

Come tutte le buone tradizioni anche questa andava mantenuta e, dopo pochi mesi, si vedono i risultati. In ottobre, per ferma volontà della nuova proprietà e del presidente Bruno Vellone, le quote di iscrizione al settore giovanile e scolastico sono state ridotte per permettere a quante più famiglie possibili di mandare i propri figli a fare sport. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, ciò non ha intaccato la qualità del lavoro svolto dagli allenatori rossoneri. Ultima conferma l’abbiamo avuta sabato 20 gennaio, quando al torneo di Imperia della categoria Piccoli Amici, gli armesi hanno saputo imporsi in ben sei partite su sette. L’unico pareggio è scaturito dall’incontro con la Dianese, capace di fermare i rossoneri sull’ 1-1. Lo score positivo sta anche nella differenza reti: solo 5 gol subiti a fronte dei 22 segnati: per i ragazzi di Mister Angeli si tratta dunque di una netta affermazione.

La prossima stagione sarà la prima interamente pianificata dalla nuova proprietà e di certo non mancheranno le novità. Fanno sapere dalla società armese: “L’obiettivo è quello di rendere il calcio, e lo sport in generale, accessibili a tutti. Il primo passo è stato ridurre i costi per le famiglie che intendono affidarci i propri ragazzi. Ora abbiamo in programma una rifondazione completa dell’intero settore giovanile. Le parole d’ordine saranno qualità e competitività”.