Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diano Marina, la 21enne Ilaria Salerno è Miss Bowling DonnaOro foto

Per la prima volta in sette edizioni il concorso ha visto trionfare una candidata nata e residente in Riviera dei Fiori

Più informazioni su

Diano Marino. Finalmente una ragazza interamente nostrana è la regina di Miss Bowling DonnaOro. La vincitrice della settima edizione del concorso dianese è la 21enne Ilaria Salerno, nativa di Sanremo e residente ad Arma di Taggia. Quindici in totale le concorrenti. Le altre fasce a: Agnese Ronco (18 anni di Borghetto S.S., Miss Diano Castello), Lisa Aime di Caraglio (20, Caraglio, Alfaparf), Arianna Vio (16, Andora, Alfa Cosmetics), Eva Leone (21, Genova, Tagli & Dettagli), Giorgia Malavasi (21, Albisola, Girasole) e Virginia Viani (19, Imperia, Strike).

Nata a Sanremo, 21 anni compiuti a giugno, residente ad Arma di Taggia, studentessa con la passione per la danza, sogno nel cassetto: diventare un giorno manager d’azienda. Ecco l’identikit di Ilaria Salerno, incoronata nella notte appena trascorsa Miss Bowling DonnaOro 2017.

Sfatato un tabù: per la prima volta in sette edizioni il concorso è stato vinto da una ragazza nativa e residente in Riviera dei Fiori. Per arrivare al verdetto finale ed eleggere la nuova regina non è stato affatto semplice il compito di una giuria che ha dovuto esprimersi su ben quindici candidate, chiamate a sfilare in tre diversi momenti (in abito elegante, in casual presentando una personale esibizione e in costume da bagno) sull’accogliente terrazza del Bowling di Diano, stracolma di pubblico. Una serata un po’ diversa dal solito per il tempio del divertimento del ponente ligure, unica sala bowling tra Savona e Montecarlo.

Oltre a quella di Miss Bowling DonnaOro per la vincitrice assoluta Ilaria Salerno, sono state assegnate – a pari merito – altre sei femmine. La giuria, quanto mai qualificata con autorità, esperti, addetti ai lavori e giornalisti, era composta da Grazia Pitorri, Domenico Novaro (consigliere del Comune di Diano Castello), Rinaldo Peirano, Angelo Bottiroli, Marco Vallarino, Emilio Audissino, Fabio Fallabrino, Luca Valentini, Attilio Bruno e Simone Calcagno.
A consegnare i vari premi, oltre ai giurati, sono stati anche Attilio Brambilla, amministratore delegato di Alfaparf Milano, Bartolomeo Malafronte di Alfa Cosmetics, Jeanina di Tagli e Dettagli, Manuel della pizzeria Girasole, Giuseppe e Matthieu Leotta del Bowling di Diano. Presente alla serata e coinvolta nelle premiazioni, anche la prima vincitrice del concorso (correva l’estate 2011), Annamaria Bianco di Albenga.

La serata, condotta in maniera impeccabile da Gianni Rossi e Desirèee Nossa, è stata impreziosita dalle performance della giovane e bravissima cantautrice di Varazze, Martina Tondelli (vincitrice di recente di una selezione del concorso nazionale “Ragazza Moda e Spettacolo”, nella sezione talento), dalle esilaranti incursioni del cabarettista Enrico Luparia e dall’esibizione della giovanissima cantante Dria Zorina, 10 anni di Laigueglia.

L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Diano Castello e si è avvalsa della preziosa collaborazione e generosità di Murabito 1960 Jewel Store, Alfa Cosmetics by Alfa Parf, Studio Tecnico Calcagno, Girasole Pizza & Griglia. e del salone Tagli & Dettagli di Diano Marina, che si è occupato di acconciare tutte le aspiranti miss, e di Miledyartist di Genova.

Questo il nuovo albo d’oro di Miss Bowling DonnaOro: Annamaria Bianco (Albenga, 2011), Michela Macchion (Varese, 2012), Stefania Senatore (Torino, 2013), Giulia Reinhart (Germania, 2014), Milena Gallo (Fossano, 2015), Valentina Corrà (Imperia, 2016) e Ilaria Salerno (Arma di Taggia, 2017). L’appuntamento per una nuova edizione – l’ottava – di Miss Bowling DonnaOro è per l’agosto 2018, quando la struttura che 365 giorni all’anno offre a turisti e residenti molteplici opportunità di svago e divertimento festeggerà il proprio 30° compleanno. Al Bowling di Diano divertirsi è sempre un gioco.

Più informazioni su