Riviera24Sport - Notizie di Sport in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grande partecipazione alla 3^ edizione della Cinque miglia Napoleonica

Più informazioni su

Si è svolta a Cesio, la 3a edizione della «Cinque miglia Napoleonica», corsa- passeggiata non competitiva sulla strada panoramica del Colle San Bartolomeo. Grazie alla volontà dell’ Associazione Cesio 90 e allo spirito di iniziativa degli appassionati abitanti dell’antico borgo dell’alta valle Impero il tracciato della vecchia statale 28 tra Cesio e Colle San Bartolomeo immerso nel verde dei boschi e degli ulivi, è stato teatro di una simpatica corsa-camminata lunga all’incirca 8 chilometri ( cinque miglia). Oltre un centinaio i partecipanti di ogni età e di varia provenienza. L’ottimo Eros Gandolfi con il tempo di 31’12’’ e 50 centesimi ha tagliato per primo il traguardo precedendo sul podio Bruno Giraudo e Massimiliano Gatti. Il tempo di Gandolfi, assai ragguardevole, non è peraltro raffrontabile a quello ottenuto dai vincitori delle precedenti edizioni (Corrado Bado nel 2015 e Michele Chieffari nel 2016) a causa di una novità del percorso, il transito nella pineta di Cesio, che lo ha reso molto più arduo nel finale. Ornella Turrini è la prima delle donne (43.06.95) e nell’albo d’oro succede a Sonia Cassiano e all’olimpionica Ornella Ferrara. Tra i corridori locali ottima prestazione del giovane Mattia Binelli che con il suo 13° posto migliora di una posizione la prestazione dello scorso anno e del veterano Daniele Barla (22°sul traguardo). Infine, tra i giovanissimi, si è imposto Matteo Molli Molto soddisfatti il presidente della Cesio 90 Roberto Binelli, il vicesindaco Simonetta Barla e il “regista” del tracciato Piero Silvio Barla decano dei runners di Cesio che unitamente agli altri numerosi amici del piccolo borgo si preparano sin d’ora per organizzare la prossima «napoleonica». La curiosa ragione del nome dato alla manifestazione «Cinque miglia napoleonica» è stata ricordata da Fabio Natta, sindaco di Cesio e presidente della Provincia di Imperia (enti che hanno patrocinato l’evento) : si narra che proprio il celeberrimo generale corso sia stato durante le sue campagne d’Italia l’ideatore del rivoluzionario tracciato della strada per il Piemonte che, nei primi anni dell’ ottocento, fu realizzato per collegare la Riviera alla pianura Padana andando a sostituire l’antica e ormai inadeguata via sabauda che correva lungo l’altro versante dell’alta valle Impero. Il tracciato di gara corre infatti proprio sul tratto più panoramico di quella strada e in particolare nei pressi del Monte «Mucchio di pietre», teatro nel maggio del 1800 di una terribile battaglia tra truppe francesi e austro sarde che vide impegnati all’incirca trentamila soldati.

Più informazioni su